L’Aceto Balsamico di Modena in cucina

Fragole all'Aceto Balsamico

Piccoli suggerimenti e semplici ricette per arricchire i tuoi piatti utilizzando al meglio questo nobile e secolare condimento.

L’Aceto Balsamico di Modena è comunemente considerato un condimento agrodolce da usare su insalate e verdure, ma in realtà può essere adoperato dall’antipasto al dessert, con utilizzi diversi in base al grado di densità, direttamente proporzionale all’invecchiamento.

Un balsamico giovane si presenta molto liquido e con un più elevato grado di acidità, ed è perciò adatto per condire insalate, marinare carne e pesce, preparare vinaigrette o pinzimoni di verdure; un balsamico di medio invecchiamento è perfetto, oltre che sulle verdure, anche per insaporire risotti, minestre, carne, pesce e macedonia; un balsamico denso, invecchiato oltre 10 anni, è una prelibatezza per accompagnare formaggi morbidi e stagionati, fragole e frutta fresca in genere, gelati di crema e semifreddi. Infine, un balsamico invecchiato oltre 20 anni, come il Tradizionale Extra Vecchio DOP, oltre a prestarsi per tutti gli usi citati, può essere semplicemente gustato a fine pasto, puro al cucchiaio, per le sue qualità digestive.

Ricette con Aceto Balsamico di Modena, dall’antipasto al dolce


Scaglie di Parmigiano-Reggiano ed Aceto Balsamico

  1. Tagliate il Parmigiano-Reggiano stagionato almeno 24 mesi in scaglie grossolane ed irregolari;
  2. versate l’Aceto Balsamico a filo per coprire il formaggio;
  3. gustatelo come aperitivo, in accompagnamento ad un bicchiere di spumante Metodo Classico

Misticanza di insalatine con gamberi e farro

  1. Cuocete per tre minuti i gamberi in acqua con sedano, cipolla, alloro e due cucchiai di vino bianco;
  2. a parte fate cuocere 100 grammi di farro, scolatelo ed adagiatelo su una misticanza di insalatine;
  3. decorate con i gamberi e condite con Olio Extravergine d’Oliva, sale ed Aceto Balsamico di Modena IGP Invecchiato.

Vinaigrette

  1. In una ciotola fate sciogliere il sale in un cucchiaio di Aceto Balsamico di Modena IGP;
  2. unite quattro cucchiai di Olio Extravergine d’Oliva, un cucchiaio di capperi, un ciuffo di prezzemolo tritato, un uovo sodo sbriciolato e pepe;
  3. emulsionate e servite.

Insalatina di campo

  1. Unite in una ciotola radicchi di campo ben lavati, pancetta rosolata e scaglie di Parmigiano-Reggiano;
  2. irrorate con Olio Extravergine d’Oliva, sale, pepe ed Aceto Balsamico di Modena IGP.

Risotto

  1. Fate stufare in una casseruola una cipolla tagliata sottile con 40 grammi di burro e quattro cucchiai di acqua;
  2. aggiungete 300 grammi di riso Carnaroli, due cucchiai di Aceto Balsamico di Modena IGP Invecchiato e fate sfumare;
  3. proseguite la cottura con il brodo bollente;
  4. a cottura ultimata, dopo 15 minuti circa, spegnete il fuoco e mantecate con 40 grammi di burro, 70 di Parmigiano-Reggiano grattugiato ed Aceto Balsamico di Modena IGP Invecchiato;
  5. lasciate riposare per 2 minuti, quindi mettete il risotto nel piatto completando con qualche goccia di Aceto Balsamico di Modena IGP Invecchiato.

Tagliatelle

  1. Soffriggete pancetta e cipolla in Olio Extravergine d’Oliva e burro;
  2. bagnate con due cucchiai di brodo ed uno di Aceto Balsamico di Modena IGP Invecchiato;
  3. salate e pepate facendo cuocere a fuoco moderato;
  4. cuocete le tagliatelle, scolatele e conditele con il sugo aggiungendo Parmigiano-Reggiano;
  5. servite con una julienne di prosciutto crudo.

Crescenza con patate

  1. Preparate sul piatto un letto di valeriana condita con Olio Extravergine d’Oliva, sale e pepe;
  2. mettete al centro la crescenza ed intorno patatine novelle lessate;
  3. decorate con qualche gheriglio di noce ed alcune gocce di Aceto Balsamico di Modena IGP Invecchiato.

Scaloppine

  1. Fate cuocere da ambo i lati le fettine di vitello infarinate e salate in una teglia dove avrete fatto riscaldare Olio Extravergine d’Oliva e burro;
  2. a cottura quasi ultimata, bagnate con un cucchiaio di Aceto Balsamico di Modena IGP Invecchiato, rigirate le scaloppine e lasciatele sul fuoco per un minuto;
  3. servite le scaloppine con il loro sughetto.

Frittata

  1. Tagliate a fette sottili cinque cipollotti e fateli rosolare in una padella con olio e due cucchiai d’acqua;
  2. sbattete tre uova intere con quattro cucchiai di Parmigiano-Reggiano grattugiato, sale e pepe;
  3. versate quindi le uova sbattute sui cipollotti ormai dorati e completate la cottura da ambo le parti;
  4. servite decorando con abbondante Aceto Balsamico di Modena IGP Invecchiato.

Fragole insaporite all’Aceto Balsamico di Modena

  1. Lavate le fragole, tagliatele, mettetele in una ciotola e zuccherate a piacere;
  2. fatele riposare in modo che formino un dolce sughetto;
  3. al momento di servire, completate con un filo di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP e guarnite con qualche fogliolina di menta.

Gelato ed Aceto balsamico di Modena

Per rendere più originale il vostro gelato alla crema e/o alla nocciola, servitelo con qualche goccia di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.


Condividi su Facebook   Tweet   g+ Condividi